Image not available

Zefiro 300 - Il treno del futuro

V300 Zefiro è stato progettato in Italia da Bombardier Transportation in collaborazione con AnsaldoBreda.  Realizzato sotto commissione da parte della compagnia di trasporti italiana Trenitalia, è caratterizzato da una grande versatilità per operare tra sistemi ferroviari differenti. Così come la progettazione anche la sua realizzazione è  avvenuta in Italia, fra gli stabilimenti della Bombardier Transportation di Vado Ligure (SV) e quelli AnsaldoBreda di Pistoia (PT). I nostri consulenti hanno dato un contributo significativo al progetto, sia in campo ingegneristico nella realizzazione di schematici elettrici funzionali, sia in ambito produttivo, seguendo passo passo la costruzione dello Zefiro negli stabilimenti sopracitati. Un’esperienza significativa per i ragazzi del Team ORTEC-IT che hanno ampliato le loro competenze nel campo dei trasporti  RAIL, facendo sì che il cliente li abbia confermati ancora una volta come i progettisti che seguiranno una nuova significativa commessa.

La linea produttiva Zefiro sfrutta il concetto della propulsione distribuita, non lasciando cioè il compito di trazione ai corpi di testa, ma a diverse postazioni distribuite nei carrelli dell'intero convoglio. Il convoglio può essere configurato in versione da 4, 8, 12 o 16 carrozze, con una postazione di guida ad ogni estremo. La struttura delle carrozze è detta a "tubo aperto", poiché gli arredi interni sono componibili e modificabili sfruttando appositi attacchi posti sul telaio e un sistema di guide scorrevoli C-rails. Ogni posto prevede presa di corrente, luce, display con i dettagli di viaggio e connessione internet wi-fi.

Image not available

EXOMARS : Colonizzando il pianeta rosso

I nostri Ingegneri hanno sviluppato il sistema elettrico della sonda di trasferimento del modulo ROVER verso il pianeta Rosso. Le missioni che prenderanno il volo nel 2016 e 2018 sono entrambe state sviluppate da un nostro Team.

ExoMars è una missione russo-europea a guida italiana, di esplorazione marziana, il cui sviluppo è attualmente affidato in maniera contestuale all'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e all'Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos). Il progetto prevede una prima missione nel 2016 dove si vedrá il lancio di un orbiter (Mars Trace Gas Mission) e di un dimostratore tecnologico di ingresso e discesa EDL (di ESA) attraverso un lanciatore pesante russo Proton, a cui ne seguirà una seconda nel 2018, quando un lander russo rilascerà sulla superficie marziana un rover ESA.

Image not available

VEGA: Il Lanciatore Europeo

Il Vega è composto da 4 stadi, il primo in ordine di accensione è il P80, il secondo Zefiro 23, a seguire Zefiro 9 - il loro nome sta per ZEro FIrst strage ROcket ed il numero rappresenta il peso in tonnellate previsto in fase di progettazione - ed infine L’AVUM - Attitude and Vernier Upper Module che ospita il motore responsabile dell'inserimento finale in orbita del carico - che al contrario degli stadi precedenti, che utilizzano propellente solido, utilizza un propellente liquido. Il nostro Team di progettisti CAD ha lavorato sullo studio fattibilità dell’Harness “IS 2/3” del lanciatore e successivamente alla progettazione delle tavole di cablaggio dell’Harness di Volo per il programma VERTA (VEga Research and Technology Accompaniment). Dopo il primo volo l'Agenzia Spaziale Europea ha previsto cinque lanci nel programma VERTA, volti a convincere i potenziali utenti della validità del vettore. Oggi il VEGA si è aggiudicato uno dei Vettori più sicuri per le sue missioni portate a termine con estrema eccellenza.  Il lavoro di squadra ancora una volta ci ha confermato uno dei Team più professionali in ambito di sistemi Aerospaziali.

VEGA, acronimo di Vettore Europeo di Generazione Avanzata, è un vettore operativo sviluppato dalla collaborazione tra l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) per il lancio in orbita di piccoli satelliti.  Il razzo è progettato per il trasporto in orbita di piccoli carichi, tra i 300 e i 2000 kg, in orbite basse o polari, in particolar modo eliosincrone. Una caratteristica particolare e molto apprezzata è la possibilità di trasportare due o tre piccoli carichi contemporaneamente e potendoli posizionare correttamente su orbite diverse, capacità non comune nei lanciatori di così piccole dimensioni. 

Quali sono i servizi offerti?

Le nostre consulenze si svolgono secondo uno schema crescente, in base all'approfondimento necessario, dentro a quattro settori della progettazione. All'interno di otto dipartimenti abbiamo inoltre sviluppato altrettante competenze che si applicano ai vari settori. Il nostro lavoro si inquadra all'interno del nostro schema settori/competenze/consulenze in un sistema circolare che prevede interazioni continue per garantire qualità e professionalità.

Quali sono le opportunità?

Le opportunità di lavoro che offriamo in base alle posizioni aperte possono prevedere una carriera tecnica e una gestionale, basata sul merito e non solo sull'esperienza. Iniziando un percorso con noi si verrà valutati in base ai risultati. Se non si rientrasse nel profilo delle posizioni aperte al momento, ma si ritenesse di possedere le doti per poter far parte del parco consulenti Ortec è sempre possibile presentare una candidatura aperta. Questa verrà sistematicamente valutata e presa in considerazione qualora decidessimo di ampliare il nostro parco operatori.

Cosa sono i centri di eccellenza?

Sono laboratori specializzati, presenti in nostre sedi europee, dentro ai quali abbiamo sviluppato specifiche competenze, fino a portarle al livello di "eccellenza". Queste competenze sono al servizio del parco clienti di Ortec-it grazie ad un serio lavoro di cooperazione che ci permette di guardare alla qualità in ogni settore, specie nei settori più delicati.

Condividi

primi sui motori con e-max.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information