Il manuale della qualità


8 MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO
8.1 Generalità
L’Azienda pianifica ed attua i processi di monitoraggio, di misurazione, di analisi e di miglioramento necessari a:


a) Dimostrare la conformità dei prodotti
b) Assicurare la conformità del Sistema di Gestione della Qualità
c) Migliorare in modo continuo l’efficacia del Sistema di Gestione della Qualità In accordo con la natura del prodotto2 ed a seconda dei requisiti richiesti, vengono svolte attività di:


• Verifica del progetto (ad es. realizzabilità, manutenzione, sicurezza)
• Controllo dei processi
• Ispezione
• Analisi dei modi di guasto, degli effetti e delle criticità

8.2 Monitoraggi e misurazioni
8.2.1 Soddisfazione del cliente
L’Azienda monitorizza le informazioni relative alla percezione del Cliente su quanto l’Azienda stessa abbia soddisfatto i requisiti del Cliente medesimo, rappresentando questo monitoraggio come una delle misure delle prestazioni del SGQ. I metodi per ottenere ed utilizzare tali informazioni vengono stabiliti nella Procedura “Soddisfazione del Cliente SQ‐821”.
Le informazioni per essere monitorate ed utilizzate in modo da valutare la soddisfazione del cliente, includono conformità del prodotto, prestazione sui tempi di consegna, richiami dei clienti e richieste di azioni correttive. L’Azienda sviluppa e implementa piani per il miglioramento della soddisfazione del Cliente, affronta eventuali carenze identificate e valuta l’efficacia dei risultati ottenuti.


8.2.2 Audits interni
L’Azienda effettua ad intervalli pianificati audits interni per stabilire se il SGQ:


a) È conforme a quanto pianificato, ai requisiti delle norme internazionali ed ai requisiti del Sistema di Gestione della Qualità stabiliti dall’Azienda stessa.
b) È stato efficacemente attuato e mantenuto aggiornato.

Viene pianificato un programma di audits che tiene conto dello stato e dell’importanza dei processi e delle aree oggetto di verifica, oltre che dei risultati di precedenti audits. Vengono stabiliti i criteri, l’estensione, la frequenza e le modalità degli audits. La scelta dei valutatori e la conduzione degli audits assicura l’obiettività e l’imparzialità del processo di verifica. I valutatori non effettuano audits sul proprio lavoro. Le 2 L’azienda non produce prodotti ma fornisce progetti e servizi per l’ingegneria.
Quindi per prodotto si intenda qui il processo di progettazione sia esso servizi per l’ingegneria che sviluppo nuovo
prodotto.
Responsabilità ed i requisiti per la pianificazione e per la conduzione degli audits, per la documentazione dei loro risultati e la conservazione delle relative registrazioni (ved. 4.2.4), sono precisate nell’apposita procedura “Gestione degli audits interni (SQ‐822)”.
I responsabili delle aree sottoposte ad audits devono assicurare che siano adottate, senza indebiti ritardi, le azioni necessarie per eliminare le non conformità rilevate e le loro cause. Le azioni successive prevedono la verifica dell’attuazione delle azioni predisposte e la comunicazione dei risultati di questa verifica (ved. 8.5.2).


8.2.3 Monitoraggio e misurazione dei processi
L’Azienda adotta adeguati metodi per monitorare e misurare i processi del SGQ. Questi metodi dimostrano la capacità dei processi ad ottenere i risultati pianificati. Qualora tali risultati non siano raggiunti, vengono adottate correzioni ed intraprese azioni correttive, come opportuno, per assicurare la conformità dei prodotti.
In caso di non conformità del processo l’Azienda:


a) Intraprende azioni appropriate per correggere la non conformità del processo.
b) Valuta se la non conformità del processo ha portato ad una non conformità del prodotto.
c) Determina se la non conformità del processo è limitata ad un caso specifico o se questa ha potuto interessare altri processi o prodotti.
d) Identifica e controlla ogni non conformità del prodotto (ved. 8.3)


I metodi per monitorare e misurare i processi sono documentati nelle procedure “Monitoraggio e Misurazione dei Processi (SQ‐823)” e “Riesame della Direzione (SQ‐56)”.


8.2.4 Monitoraggio e misurazione dei prodotti
Data la natura dei prodotti trattati il monitoraggio e la misurazione dei prodotti coincide con i punti 7.3.4 e 7.3.5.
Le modalità con cui vengono effettuate le verifiche e i controlli sui prodotti dell’attività progettuale sono stabilite nelle Procedura “Riesame e verifica della progettazione e dello sviluppo (SQ‐734)”.
L’organizzazione può stabilire le caratteristiche del prodotto per verificare che i criteri siano soddisfatti, può definire i requisiti di misurazione per l’accettazione del prodotto, può pianificare l’identificazione degli elementi critici e come tenerli sotto controllo, ma questi saranno considerati come i prodotti dell’organizzazione e non asserviti a.


8.3 Controllo della non conformità dei prodotti
L’Azienda assicura che i prodotti non conformi ai relativi requisiti vengano identificati e tenuti sotto controllo così da evitare la loro involontaria utilizzazione o consegna. A tal fine l’Azienda ha predisposto una Procedura “Gestione delle non conformità (SQ‐83)”.
Mediante tale Procedura vengono effettuate la rilevazione, l’analisi, la valutazione, le azioni e le responsabilità per le non conformità rilevate, per l’identificazione e la rimozione dei problemi riscontrati e per la documentazione dei problemi stessi.
Quando l’Azienda tratta prodotti non conformi, opera in uno o più dei seguenti modi:


a) Adotta azioni volte ad eliminare le non conformità rilevate.
b) Autorizza l’utilizzo, il rilascio o l’accettazione con concessione da parte delle Autorità competenti e ,ove applicabile, del Cliente.
c) Adotta azioni atte a precluderne l’utilizzo o l’applicazione originariamente previste per il prodotto.

Le registrazioni relative alle non conformità rilevate ed alle azioni intraprese vengono conservate (ved. 4.2.4).
Quando dei prodotti non conformi sono corretti, essi vengono riverificati in modo tale da dimostrare la loro conformità ai requisiti.
Quando un prodotto non conforme viene rilevato dopo la sua consegna o dopo il suo utilizzo, l’Azienda adotta opportune azioni relative agli effetti che possono derivare da tali non conformità.

8.4 Analisi dei dati
L’Azienda individua, raccoglie ed analizza i dati appropriati per dimostrare l’adeguatezza e l’efficacia del SGQ e per valutare dove possono essere apportati miglioramenti continui dell’efficacia del Sistema stesso. L’analisi dei dati fornisce informazioni in merito a:


a) Soddisfazione del Cliente (ved. 8.2.1)
b) Conformità ai requisiti del prodotto (ved. 7.2.1)
c) Caratteristiche ed andamento dei processi, incluse le opportunità per azioni preventive (ved. 8.2.3)
d) Fornitori


8.5 Miglioramento
8.5.1 Miglioramento continuo
L’Azienda migliora con continuità l’efficacia del SGQ utilizzando la Politica della Qualità, gli obiettivi della Qualità, i risultati degli audits interni, l’analisi dei dati, le azioni correttive e preventive ed i riesami da parte della Direzione.
L’Azienda monitora l’implementazione delle attività di miglioramento e valuta l’efficacia dei risultati.

8.5.2 Azioni correttive
L’Azienda attua azioni per eliminare le cause delle non conformità al fine di prevenire il loro ripetersi. Le azioni correttive devono essere appropriate agli effetti delle non conformità riscontrate. La Procedura “Azioni correttive (SQ‐852)” precisa i requisiti per:


a) Il riesame delle non conformità, ivi inclusi i reclami dei Clienti (ved. Procedura “Processi relativi al Cliente SQ‐72”)
b) L’individuazione delle cause delle non conformità
c) La valutazione dell’esigenza di adottare azioni per evitare il ripetersi delle non conformità
d) L’individuazione e l’attuazione delle azioni necessarie
e) La registrazione dei risultati delle azioni attuate (ved.4.2.4)
f) verifica l’efficacia delle azioni correttive attuate
g) Il trasferimento al Fornitore dei requisiti per le azioni correttive, una volta appurato che il Fornitore è responsabile della non conformità
h) Azioni specifiche quando non vengono raggiunte azioni correttive tempestive e/o efficaci
i) determinare se esistono ulteriori non conformità del prodotto causate dalle non conformità e intraprendere ulteriori azioni, quando richieste.


8.5.3 Azioni preventive
L’Azienda individua le azioni per eliminare le cause delle non conformità potenziali, onde evitare che queste si verifichino. Le azioni preventive attuate devono essere appropriate agli effetti dei problemi potenziali. La Procedura “Azioni preventive (SQ‐853)” precisa i requisiti per:


a) L’individuazione delle non conformità potenziali e delle loro cause
b) La valutazione dell’esigenza di attuare azioni per prevenire il verificarsi delle non conformità
c) L’individuazione e l’attuazione delle azioni necessarie
d) La registrazione dei risultati delle azioni attuate (ved. 4.2.4)
e) verifica l’efficacia delle azioni preventive attuate

PROCEDURE RELATIVE
• Soddisfazione del cliente (SQ‐821)
• Gestione degli audits interni (SQ‐822)
• Monitoraggio e misurazione dei processi (SQ‐823)
• Gestione delle non conformità (SQ‐83)
• Azioni correttive (SQ‐852)
• Azioni preventive (SQ‐853)

Home Il manuale della qualità

Condividi

primi sui motori con e-max.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information